Il segreto per la longevità in salute - L'Astrolabio Online Magazine

L'ASTROLABIO ONLINE
Magazine di Arte Cultura Territorio Ambiente Società
Vai ai contenuti

Il segreto per la longevità in salute

Rubriche > Zona Rea a cura del Dr. Antonio Rea
Il segreto per Longevità in Salute
Semplice e alla portata di tutti: mangiare meno.
L’uomo è da sempre alla ricerca dell’elisir della longevità che gli consenta di vivere più a lungo e possibilmente in Salute.
Questo “miraggio” ha alimentato e alimenta da sempre il grande business di integratori, trattamenti di salute/bellezza e tanto altro, fornendo enormi profitti ai venditori e pochi concreti benefici ai consumatori.
E’ bene sottolineare che ad oggi NON esiste alcuna pillola/trattamento miracoloso, anzi spesso l’utilizzo improprio di integratori può risultare addirittura dannoso per la salute.
Esiste però un modo semplice, economico e alla portata di tutti per rallentare realmente il naturale processo dell’invecchiamento e preservare la salute: la restrizione calorica, ossia mangiare di meno.
La restrizione calorica e il digiuno intermittente (brevi periodi senza mangiare), sono pratiche conosciute da millenni che oggi la medicina moderna sta riscoprendo, documentandone i benefici per diverse malattie croniche degenerative, quali Diabete Mellito, Cardiopatie, Obesità, Alzheimer, Parkinson, Cancro, e si è dimostrato essere in grado di proteggere le cellule dall’invecchiamento.
                
   
Mangiare meno, purché in modo intelligente, preferendo alimenti di elevata qualità nutrizionale, riduce i livelli di infiammazione in tutto il corpo, ritarda l’insorgenza di malattie legate all’età e aiuta a vivere più a lungo in salute.
Un recentissimo studio ha scoperto che la risposta infiammatoria durante l’invecchiamento potrebbe essere sistematicamente repressa dalla restrizione calorica, uno degli autori dello studio afferma “Spesso si dice ‘siamo quello che mangiamo’ scopriamo sempre di più che ciò è vero in molti modi, lo stato delle nostre cellule mentre invochiamo dipende chiaramente dalle interazioni con l’ambiente, che include cosa e quanto mangiamo.
In conclusione, il messaggio da recepire è che per mantenersi in salute, controllare il peso corporeo e vivere più a lungo, non è necessario rincorrere/investire in pillole o pratiche “miracolose”, è sufficiente mangiare meno, saltare ogni tanto qualche pasto, e concentrarsi sulla qualità del cibo piuttosto che sulla quantità, ovviamente non improvvisando, ma facendosi seguire da professionisti esperti in nutrizione e informando sempre il il medico di famiglia.
L'Astrolabio di Swanbook
Redazione: Desenzano del Garda
Contattaci:
redazione@lastrolabio.swanbook.eu
Torna ai contenuti